Elogio del Bukkake

Era già da un po’ che pensavo di fare un post sul sesso.

L’avevo promesso per ripagare tutti i cialtroni che ho turlopinato con i Tag a lui riferenti e che invece arrivano qua, entrano nell’Osteria-bar, Masticone e trovano gente che ride o piange o spara cazzate a go-gò ma di sesso nemmeno a pensarci sopra.

Inizialmente pensavo di scrivere delle mie fantasie erotiche, ma poi ho deciso che sono troppo banale anche da quel punto di vista. Insomma, ammettiamolo, a me piace fare le cose normali, in condizioni normali con persone normali. Non mi piacciono le orge, sono geloso della mia donna, non mi piacciono i privè e non amo praticare lo scambismo. Insomma una vera palla, lo ammetto. Sullo scambismo poi ho una mia idea tutta personale. E cioè che gli uomini che lo praticano vadano a raccattare una mignotta da qualche parte e arrivino felici nei luoghi di scambio arrapati come licantropi perche pensano che si stanno per fare la moglie di un altro che fa, di nascosto, tuttavia la stessa cosa. E quindi i bellimbusti finiscono per scoparsi le rispettive puttanazze credendo di fottere la mogliettina del babbeo che ha accettato lo scambio.

Tutti fanno così. Tutti tranne il mio amico Massimo, ma questa è un’altra storia. E no. Gli voglio bene e quindi non ve lo presento.

Con queste premesse non sapevo più a che santo votarmi per tirar fuori qualcosa sul sesso che sia minimamente interessante quando stamani a Radio 3 (proprio lei) la radio più acculturata che esista mentre sono in macchina sento la minchiata del mese. Un tizio, non ricordo nemmeno il contesto, tira fuori la storia per cui sembra che sia stato calcolato che il getto di sperma esca dal pene ad una velocita’ di circa 17 km/h. E tutto il giorno che questa cosa mi fa morire dal ridere. Ci penso e rido da solo. Ho anche deciso che la prossima volta che mi faccio una sega, me la voglio fare davanti a un’autovelox per calcolare il mio spruzzo.

E a furia di pensare alla corsa di velocità spermatica, mi è venuto in mente che potrei scrivere del Bukkake che trovo singolare e divertente. Il Bukkake è davvero un’antichissima tradizione giapponese un antico rito di fertilità che veniva compiuto dopo un matrimonio, per garantire una lunga a prosperosa discendenza alla coppia. La sposina veniva ricoperta di sperma da tutti i convenuti al matrimonio, che in tal modo dichiaravano di accettare la fanciulla come donna adulta e non più come bambina, con tutti i diritti e i doveri che ne conseguivano. La quantità di sperma indicava simbolicamente la lunga e prosperosa discendenza che i partecipanti al matrimonio auguravano alla coppia.

Del resto è’ provato che la semeterapia porti ad un allungamento della vita da parte delle donne.ll liquido è caratterizzato da pH alcalino, colore bianco-giallastro, consistenza viscosa. Contiene in particolare fruttosio, zinco, magnesio, numerose proteine nobili con funzione enzimatica. Le virtù naturali attribuite al seme sono molteplici: effetto tonificante, antidepressivo e ansiolitico, proenergetico, stimolante il sistema immunitario.Spesso una donna si chiede come fare per soddisfare pienamente il suo partner dal punto di vista sessuale, ebbene la risposta è molto semplice: è sufficiente bere il suo seme. Questo è quanto l’uomo istintualmente cerca nel corso della sua vita, anche se forse non lo sa, o non avrà mai il coraggio di chiederlo. Il sistema più semplice è quello di praticare la semeterapia all’interno della coppia; il seme può essere semplicemente assunto nel corso di un rapporto orale, oppure se il sapore non è gradito, è possibile raccoglierlo in un recipiente di vetro, mescolarlo con un po’ di succo di frutta e berlo subito dopo. I maggiori benefici si ottengono con il liquido fresco, appena raccolto. La conservazione è possibile in frigorifero, in un recipiente di vetro ben chiuso, per un massimo di 12 ore. E’ consigliabile l’assunzione 1 o 2 volte alla settimana.

Come molte antiche tradizioni giapponesi anche il bukkake ha subito l’influsso occidentale: quello che un tempo era un rito carico di significati simbolici è diventato uno sport in cui quello che conta sono gli arbitri e i punteggi. E sono nate nuove tecniche di Bukkake che manifestano lo stile e cultura dei nostri tempi:

1) a colpo secco–

Alle volte è difficile trovare un gruppo di uomini per una seria sessione di bukkake. Occorre portare il partner vicino all’orgasmo alcune volte prima di farlo eiaculare. Questo processo arriva da un antica usanza tantrica che aumenta la quantità di sperma eiaculato. Lo scopo è di riempire la faccia del/della “ricevente” con successive eiaculazioni. se il “donatore” è solo uno potete usare il suo pene come un pennello e spargere lo sperma su tutta la faccia così da avere una “copertura totale”.

2) colora le sopracciglia– 

Una tecnica eccellente è quella della colorazione delle sopracciglia. Occorre controllare un po’ il vostro orgasmo così da avere almeno due “spruzzi”.  Con il primo spruzzo partendo dall’esterno di una delle sopracciglia si cerca di “imbiancarla” tutta (la sopracciglia) per poi passare all’altra, cercando di evitare di spruzzare sul naso. 

3) famossimo “cornhole”

Al posto dei soliti Facial, questa tecnica permette di eiaculare in altre parti della testa della ricevente.per la precisione nell’orecchio. la tecnica consiste nell’eiaculare ne padiglione auricolare della ricevente fino all’ultima goccia dell’orgasmo, così da far sembrare l’orecchio una specie di tazza o di bicchiere per sperma.

4) Spray Nasale–

abbiamo tutti avuto il raffreddore e provato la spiacevole sensazione di liberazione nel soffiarsi il naso. Questa tecnica consite nel posizionarsi per l’eiaculazione nella narice della ricevente e poi venirci dentro, in seguito, con gli altri schizzi, riempire l’altra narice. Tutto sarà poi liberato da un delizioso starnuto.

5) Gel bollito–

Un’altra buona tecnica che consiste nel dare il giusto nutrimento ai capelli della ricevente. Tutti sappiamo quanto faccia bene lo sperma alla pelle e sappiate che fa anche meglio ai capelli! Se il viso è già tutto incremato spostatevi verso la sommità del capo della ricevente e venite dall’apice dello scalpo in dietro lungo i capelli. 

6)   La cremina sul caffè–

oltre ad eiaculare sulla ricevente potete dare un po’ di sperma anche nel suo caffè o nel drink che sta bevendo. Molte donne adorano la crema sul caffè, è piena di proteine! L’estremizzazione di questa tecnica consiste nel riempire un bicchiere di sperma e farlo bere alla ricevente. Potete anche condire qualsiasi cibo con il vostro sperma così da dare un gusto in più e aumentarne il potere nutritivo.

Sopratutto, incredibile ma diesel, esistono delle gare di Bukkake. E’ presente pure la Federazione Italiana Gioco Bukkake e già si parla di farlo diventare sport olimpico.

E pare che il team di Bukkake del Vaticano si eserciti quasi esclusivamente su fanciulli minorenni.

 

About these ads

67 pensieri su “Elogio del Bukkake

  1. MI FAI MORIRE!!!!! IMMAGINO I FOTORED DI TUTTI QUELLI CHE, LETTO IL TUO POST, VORRANNO MISURAR ELA VELOCITA’ DELLO SPRUZZO… CHE VUOI MASCHI SIETE COMEPTITIVI E AL BAR RACCONTERETE DI TUTTE LE VOLTE CHE AVRETE INFRANTO LA VELOCITA’ MASSIMA.

    TI ADORO!!!!!

  2. tutto ciò non ti si addice, questo non sei tu, questo post non mi piace per niente
    non sei ironico, non sei divertente, non sei istruttivo, non sei nemmeno volgare
    non avevi bisogno di scrivere un post sul sesso, men che meno in questi termini, tanto ti leggono tutti lo stesso

      • stai parlando con me o con mast? no, perché, francamente, questo post avrebbe potuto scriverlo chiunque, con una bella ricerca in internet non penso sia così difficile mettere insieme queste informazioni, il fatto è che io penso che non sia un post da masticone, ma posso anche sbagliarmi. per quanto riguarda te, non so che dire, non ti blog-conosco

      • Sto rispondendo a Masticazzi. Concordo in tutto per tutto con te, Stefania, che questo post non è Sticone-style. Ma lui poi dirà che è stato un esperimento sociale per vedere se fa piu’ clicks un post banale ma di sesso, piuttosto che un post intelligente ma che parla di altro.

  3. Oh, meno male che ogni tanto si varia. Che poi il bukkake son anni che mi chiedo cos’è, e non ho mai avuto il coraggio di chiedere per non far vedere che sono tanto ignorante e tanto poco a là page. Dunque grazie per avermi colmato sì generosamente la lacuna.

  4. 1 -Se lo fai davanti ad un autovelox, attento a non prendere nuna contravvenzionbe per eccesso di velocità e a non farti ritirare la patente….
    2 – credo che in Giappone non ci andrò mai…cmq l’età della fertilità l’ho passata, quindi il rito non mi serve :-) (già i giapponesi con il sushi, il sashimi e le altre giapponeserie mi sembrano piuttosto strani!)
    3 – spero che per calcolare la velocità del getto non abbiamo speso soldi pubblici per ricerche universitarie diverse (All’Università di Trento ne hanno fatta una sulle flatulenze in ambito matrimoniale…documentati :-) )
    detto questo…buona serata :-)
    Loredana

  5. Se Lol sta per Lolli credo ti debba rispondere, benchè il nickname (soprannome datomi da mia nonna) fosse legato al vecchio blog, al tempo del quale peraltro credo di aver firmato i commenti col nome di battesimo … non era un elogio “all’ingoio”, casomai alla capacità dello scrivente a richiamarne in maniera divertente l’immagine … e comunque come dici tu, forse d’imparare non si finisce mai … un sorriso … Lorena

  6. Masticone, concordo con quanto detto sopra da Stefania. Sembra quasi che tu abbia voluto scrivere questo post a forza, e a chi legge sembra forzato e poco spontaneo.
    Prenditi una pausa e ritrova la tua voce.
    PS Dubito che in Giappone esista un simile rito di fertilità…

  7. Ma dai, chi l’avrebbe mai detto che una pompa con l’ingoio fosse antidepressiva… (soprattutto per i maschi) :D
    Comunque mi spiace, sei stato banale: di sesso parlan tutti :-P
    Ti sfido a parlare di un argomento di cui non parla nessuno, per esempio dell’influenza che le scoregge delle mucche hanno sul clima terrestre ;-)

  8. “17 km/h” e ho riso come una cretina da sola. Ma secondo me in questo post hai sparato un sacco di cazzate (ad una velocità anche superiore ai 17 km/h !) ma mi son morta dal ridere!
    Una volta su internet ho visto una immagine con su scritto “il sesso orale non provoca carie”.

  9. Ecco,
    a me i tuoi post arrivano per posta, come a tutti poi.
    E l’ho tenuto gelosamente li per leggermelo con calma tre, quattro volte, nel buio segreto del mio cubicolo.
    Perche’ ero ad una conferenza e alle conferenze non sta bene leggere certi post.

    E alla fine, dopo averlo letto e aperto il tuo blog, ho deciso di farmi un’insalata. Ma senza sperma.

  10. Io continuo a pensare alle geishe con quelle facce bianche ed i capelli raccolti in acconciature assolutamente rigide ed immObili…

  11. Di sesso se ne può far tantissimo e in duemila modi diversi… Sai qual’è la fregatura più grossa? L’attimo dopo. Siamo animali, quindi se troviamo una controparte estremamente eccitante il lancio degli ormoni é inevitabile e difficilmente bloccabile. Il problema nasce nell’attimo in cui ottenuto l’orgasmo il cervello ti si snebbia e ti ritrovi accanto una persona di cui ti frega il giusto. E’ devastante, quanto non farlo per dei mesi. Scriverò una cosa da femminuccia, ma auguro sempre a tutti delle copule selvagge oneo’one solo supportate da quella malattia che si chiama innamoramento…Altrimenti dal sentirvi una cortigiana triste non vi salva nessuno.

  12. Ho seguito il discorso fino all’accenno al buon Massimo e poi mi sono persa nei virtuosismi. È troppo complicato sto rituale del bukkake, no no, non ci siamo.

  13. Ma se l’autovelox calcola una velocità superiore ai 17 km/h, poi i vigili ti fanno la multa?! La domanda mi sembra lecita.
    Leggendo questo post, mi si è stampato in faccia un sorriso tra il divertito e lo schifato…però complimenti per l’ironia! :)

  14. Ma del tipo…non potevi guardarti il tuo bel porno senza descrivere ogni singolo particolare?
    Ahah, da quando in qua ti annoi a tal punto da parlare di sperma?
    Ti propongo un argomento più serio, ma meno divertente (abbiamo le giuste parole, usiamole: meno soddisfacente).
    Cosa ne pensi delle nuove generazioni di bambini e bambine, ovvero di età compresa tra i 7 e i 13 anni?
    Mi riferisco a quelle che invece di giocare con le barbie si truccano e vestono con i tacchi, e a quelli che invece di stare al parco a giocare a calcio con gli amici si aggirano ciondolanti per le strade con il berretto storto e l’atteggiamento da barbone vissuto..
    Non attirerà l’orba barbarica di pervertiti (cazzo, hai acchiappato anche me nella tua ragnatela) ma almeno potrai sfogare la tua vena critica..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...